Special Projects

Luna Rossa Prada
Pirelli Team

Luna Rossa Prada Pirelli è il team italiano che ha rappresentato il Circolo della Vela Sicilia nella sfida alla 36^ edizione dell’Americas’s Cup presented by Prada disputata ad Auckland, in Nuova Zelanda, dal 10 al 17 marzo 2021. Il team, dopo 10 combattutissime regate, ha perso il Match Finale, contro i detentori della Coppa, Emirates Team New Zealand, con un punteggio di 7-3. 

Luna Rossa Prada Pirelli aveva precedentemente conquistato il diritto di sfidare i neozelandesi, dopo aver battuto in finale il team inglese di INEOS Team UK e aggiudicandosi la PRADA Cup, ovvero le regate di selezione tra tutti i team sfidanti,  che si sono svolte dal 15 gennaio al 20 febbraio.


Scopri di più su
www.lunarossachallange.com

Storia

Nata nel 1851, l’America’s Cup è il più antico trofeo della storia dello sport e massima competizione velica, da sempre giocata sul doppio livello sportivo e tecnologico. La prima partecipazione di Luna Rossa risale al 2000, quando il team arrivò nella finale dell'America's Cup contro il Team New Zealand, dopo aver vinto, al suo esordio, la Louis Vuitton Cup, battendo il team statunitense di American One. Nel corso di questi venti anni, il team è stato coinvolto in sei campagne di America’s Cup.

Al termine della passata edizione, nel febbraio 2017, subito dopo la vittoria del team neozelandese contro l’allora defender Oracle Team USA, Agostino Randazzo, presidente del Circolo della Vela Sicilia, insieme a Luna Rossa Prada Pirelli Team ha lanciato la sfida al Royal New Zealand Yacht Squadron, diventando Challenger of Record, ovvero lo sfidante a cui spetta scrivere insieme al nuovo detentore della Coppa, le regole con cui si disputerà la prossima edizione della competizione.

Tecnologia

Guidato da Max Sirena, Skipper e Team Director, il team italiano regata a bordo dell’AC75 “Luna Rossa”, un monoscafo rivoluzionario di 23 metri di lunghezza e del peso di circa 6,5 tonnellate. Per la sua costruzione sono state coinvolte per oltre due anni, più di 90 persone, di cui 37 designer, e sono stati impiegati 7.000 metri quadrati di fibra di carbonio e 400 metri quadrati di nido d’ape in alluminio. Ai lati dello scafo sono montati i foil, le due “ali”, che misurano circa 5 metri e consentono a Luna Rossa di “volare” sull’acqua e raggiungere oltre i 90 km/h di velocità.

Vari

Varato il 2 ottobre 2019 a Cagliari alla base del team Luna Rossa Prada Pirelli, l’AC75 Luna Rossa è il primo rivoluzionario monoscafo full-foiling che rappresenterà l'Italia e il Circolo della Vela Sicilia nella Coppa America, il trofeo più antico nella storia dello sport e il più prestigioso della vela.

Il 20 ottobre 2020 si è svolta ad Auckland (NZ) la cerimonia di varo del secondo AC75 Luna Rossa, Barca 2. Il secondo scafo è la naturale evoluzione del precedente progetto, modificato in base ai dati raccolti ed elaborati dal design team in collaborazione con il sailing team. Come su Barca 1, sono state adottate alcune tecnologie progettate in collaborazione con Pirell, come alcuni componenti nelle parti a contatto con l'acqua che aiutano nelle fasi di massima velocità.

Team

A regatare a bordo dell’AC75 sono in 11, ognuno con una funzione differente. Oltre alle proprie responsabilità in barca, ciascuno dei velisti ha un ruolo specifico anche a terra e lavora in coordinamento con il team di progettisti (Design Team) per cercare di migliorare le performance della barca, e con lo Shore team che si occupa di mettere a punto la barca e costruire la componentistica.

Il sailing team, compreso il coach, è composto da 21 uomini. All’interno del gruppo, dieci esperti velisti affiancano dieci giovani talenti, entrati a far parte del team grazie al progetto “New Generation”, nato dalla volontà di rafforzare quella che, per Luna Rossa Prada Pirelli Team, negli anni è diventata una costante: dare continuità alla sfida.

Unisciti al Fan Club

Abbigliamento

Grazie alla collaborazione di The Woolmark Company come partner tecnico, per l’abbigliamento del team sono stati studiati e sviluppati capi tecnici performanti con soluzioni innovative, realizzati con la lana Merino. Grazie alla sua complessa struttura, la lana Merino è la fibra naturale più tecnica, naturalmente termoregolante, traspirante e resistente all’acqua. Rinnovabile al 100% e biodegradabile, contribuisce alla salvaguardia degli oceani per il bassissimo impatto ambientale della sua produzione e smaltimento.

Challenger For Now