Gli ordini effettuati entro il 21 dicembre verranno consegnati entro il 24 dicembre con reso gratuito esteso al 13 gennaio 2023.

Special Projects
Prada Rong Zhai - "Lake Tai"

Prada Rong Zhai

Lake Tai

Prada presenta “Lake Tai”, un progetto di Michael Wang, con il supporto di Fondazione Prada. La mostra è aperta al pubblico dal 10 novembre 2022 all’8 gennaio 2023 a Prada Rong Zhai, la storica residenza a Shanghai costruita nel 1918, restaurata da Prada.

Michael Wang (1981, Olney, Maryland, USA) utilizza nella sua pratica fenomeni globali, quali il cambiamento climatico, la diffusione delle specie, la distribuzione delle risorse e gli scambi dell’economia mondiale, come linguaggi artistici. Per questo progetto, l’artista crea una serie di lavori che esplorano l’eredità naturale e culturale della regione del lago Tai e indagano la tradizione dell’arte paesaggistica cinese.

La mostra è aperta al pubblico dal 10 novembre 2022 all’8 gennaio 2023.

PRADA RONG ZHAI
No. 186 North Shaan Xi Road
Jing’an District, Shanghai

ORARI
Martedì – Domenica
10 – 18
Chiuso il lunedì
Banner 01

La regione del Lago Tai ospita i giardini storici più famosi della Cina. È un centro spirituale per la tradizione paesaggistica che celebra il rapporto armonioso tra l’uomo e la natura. Negli ultimi decenni questa relazione è stata drammaticamente alterata da fenomeni globali come il cambiamento climatico, l’estinzione di massa e l’estrazione di risorse naturali in larga scala. L’area del Lago Tai è testimone di questa radicale trasformazione. Dalla fine degli anni Novanta la fioritura di un’alga ha colorato di verde le acque trasparenti del lago ma, negli ultimi anni, un ampio intervento di recupero ha ripulito le acque.

Michael Wang presenta una serie di sculture e installazioni allestite al primo piano e nel giardino di Prada Rong Zhai. Le opere, che reinventano le tradizioni cinesi della “roccia dell’erudito” e della composizione dei fiori, derivano dagli imponenti interventi di bonifica che hanno trasformato il lago e il fiume negli ultimi anni. Il progetto vuole indagare il tema della ridefinizione del rapporto tra uomo e natura in un’epoca di profondo cambiamento ambientale e di vasti progetti di recupero.

Questa mostra, e in particolare la serie Taihu (Stones), nasce da una ricerca realizzata in collaborazione con gli studenti della Tongji University di Shanghai che hanno supportato Michael Wang nell’esplorazione del sito,nella raccolta dei materiali, nei test e nella produzione delle opere. La loro collaborazione si è focalizzata sulla sperimentazione di nuovi materiali sostenibili, creati a partire da rifiuti organici e industriali.

About Michael Wang


Michael Wang (1981, Olney, Maryland, USA) vive e lavora a New York. Ha conseguito un BA in Social Anthropology and Visual & Environmental Studies all’Università di Harvard nel 2003, un MA in Performance Studies alla New York University nel 2004 e un M.Arch alla Princeton University nel 2008.

La sua opera di grandi dimensioni 10,000 li, 100 billion kilowatt-hours è stata esposta alla 13esima Biennale di Shanghai nel 2021. Il suo lavoro Extinct in New York è stato presentato in una personale al LMCC’s Arts Center di Governors Island, New York, USA (a cura dello Swiss Institute, 2019). Le sue opere sono state include a Manifesta 12 a Palermo, Italia (2018) e nella XX Bienal de Arquitectura y Urbanismo in Valparaíso, Chile (2017). Nel 2017, ha ricevuto il Joan Mitchell Foundation Painters & Sculptors Grant. Wang insegna alla Columbia University’s Graduate School of Architecture, Preservation and Planning, all’Harvard’s Graduate School of Design, e alla Yale’s School of Architecture.